Akrille Viaggi | Agenzia Viaggi – Tour Operator – NCC | Sicilia – Ragusa – ChiaramonteAkrille Viaggi | Agenzia Viaggi – Tour Operator – NCC | Sicilia – Ragusa – Chiaramonte
Recupera Password

Escursione Agrigento e scala dei Turchi

Questo tour vi farà scoprire alcuni dei tesori nascosti della provincia di Agrigento.Oltre alla Valle dei Templi c’è molto di più e noi vi poteremo a vedere e gustare luoghi che solo gli indigeni conoscono. Si partirà dal vostro alloggio e come prima tappa, prima di arrivare alla Valle dei Templi faremo una sosta in una pasticceria del posto. Ci sposteremo poi nella meravigliosa Valle dei Templi uno dei siti archeologici più estesi, rappresentativi e meglio conservati della civiltà greca classica, inserito nel 1998 dall’UNESCO nell’elenco del Patrimonio Mondiale dell’Umanità.
L’area archeologica corrisponde ai resti dell’antica Akragas, nucleo originario della moderna Agrigento: su un crinale roccioso, che delimita a sud l’altopiano su cui sorgeva l’abitato classico, emergono gli imponenti resti dei templi dorici dedicati alle divinità elleniche.
All’interno della Valle dei Templi si trova anche il Museo Archeologico Regionale Pietro Griffo, che ospita ben 5688 reperti che illustrano la storia del territorio dalla preistoria fino alla fine dell’età greco-romana. Lasciando la Valle dei Templi ci fermeremo per la visita della casa natale di Luigi Pirandello che si trova in una contrada di campagna, a strapiombo sul mare, denominata “Caos”, al confine tra il territorio del comune di Agrigento (4 chilometri) e quello del comune di Porto Empedocle. La casa di Pirandello era, in origine, una costruzione rurale di fine Settecento, nella disponibiltà della famiglia Ricci Gramitto, avi di parte materna dello scrittore. Qui, Caterina Ricci Gramitto, madre di Luigi Pirandello, si era rifugiata per sfuggire alla grave epidemia di colera che nel 1867 imperversava in Sicilia. Passato ad altri proprietari in seguito al tracollo economico della famiglia Pirandello, l’edificio fu danneggiato nel 1943 dallo scoppio di un vicino deposito di munizioni e fu dichiarato monumento nazionale nel 1949. In seguito all’ acquisizione, nel 1952, da parte dalla Regione Siciliana, furono intrapresi dei lavori di restauro e sistemazione che hanno dato ai luoghi l’aspetto attuale. Le stanze del piano superiore con vista sulla campagna circostante ospitano oggetti personali, fotografie, onoreficenze, recensioni, lettere, manoscritti e prime edizioni di libri con dediche autografe, locandine delle opere piu famose del grande scrittore agrigentino e il vaso greco servito per traslare le sue ceneri dal cimitero del Verano a Agrigento. Il pianterreno ospita, periodicamente, mostre temporanee dedicate al Maestro Luigi Pirandello. Infine ci sposteremo alla scala dei Turchi, una parete rocciosa che si erge a picco sul mare lungo la costa di Realmonte, in provincia di Agrigento. È diventata nel tempo un’attrazione turistica sia per la singolarità della scogliera, di colore bianco e dalle peculiari forme, sia a seguito della popolarità acquisita dai romanzi con protagonista il commissario Montalbano. La Scala dei Turchi è costituita di marna, una roccia sedimentaria di natura calcarea e argillosa, con un caratteristico colore bianco puro. Tale scogliera dal singolare aspetto si erge tra due spiagge di sabbia fine, per accedervi bisogna procedere lungo il litorale e inerpicarsi in una salita somigliante a una grande scalinata naturale di pietra calcarea. Una volta raggiunta la sommità della scogliera, il paesaggio visibile abbraccia la costa agrigentina fino a Capo Rossello.

In serata rientro in struttura.

 

, Italia
11 ore con autista accompagnatore
8
€60.00
€30.00

Escursione Agrigento e scala dei Turchi

Escursione
11 ore

€60.00
per persona

Sold Out

Exceed Persons